Il Karate Uechi ryu è un’arte marziale tradizionale di Okinawa che deriva da antiche discipline originarie del Sud della Cina.

Le sue origini risalgono alla seconda metà del 19°secolo, quando il Maestro Chu Tse Ho (in giapponese Shu Shi Wa o Shu Sha Bu), monaco taoista originario della regione di Fuozhu, racchiuse gli insegnamenti ricevuti in gioventù da suo zio e maestro Li Chu Bei (la “Mantide del Sud” e lo “Shaolin dei 5 animali”), dal M°He Xe Di (arte dell’ "Iron palm") e dal M°Ko Sa Tei (arte dell' “artiglio di tigre”), nel “Pangai noon kung fu” (“kung fu morbido e duro”, secondo il dialetto okinawense).

Durante il tumultuoso periodo dei “Boxer” (società segreta dei “Pugni dell'Armonia”), Kanbun Uechi, un giovane okinawense recatosi in Cina per sottrarsi alla coscrizione militare giapponese, incontrò per la prima volta il M°Chu Tse Ho, divenendone in seguito suo allievo e praticando il Pangai noon sotto la sua guida per oltre 13 anni.

Tornato in patria ad Okinawa per un breve periodo, fu in seguito costretto ad emigrare per esigenze economiche nella prefettura di Wakayama, dove fu assunto come custode di una fabbrica di cotone. Fu qui che iniziò ad insegnare l’arte appresa dal M°Chu Tse Ho a pochi fidati praticanti, tra cui suo figlio Kanei Uechi. Questi, dopo la morte del padre, decise di chiamare l’arte con il nome di famiglia, “Uechi ryu”, tramite cui oggi è conosciuta ad Okinawa e nel mondo.

youtube.png
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now